Camminare e meravigliarsi sempre

Camminare e meravigliarsi sempre

“Non sono la ripetizione dei gesti e delle parole, l”allucinante successione delle stagioni a logorarci, ma la nostra assenza lungo il cammino, la mancata presenza al miracolo continuo”. Ripenso alle parole scambiate prima e dopo le lezioni di questa...
Neti..neti

Neti..neti

Le storie narrate dagli antichi testi indiani sono sempre attraversate da tante domande circa l’origine del divino. Domande dei figli ai padri, delle mogli ai mariti, dei re ai sacerdoti e dei sacerdoti ai re. E ogni volta la risposta che viene data riguarda una...
Ākāśa: uno spazio in cui ritrovarsi

Ākāśa: uno spazio in cui ritrovarsi

Le lezioni della settimana appena conclusa, in modo diverso nei vari gruppi, hanno avuto tutti come obiettivo quello di portarci in contatto con la dimensione dello spazio: ākāśa Ogni volta la nostra consapevolezza è stata accompagnata ad osservare dinamiche nuove nel...
Da centro a centro

Da centro a centro

“Non è per amore di un marito che un marito è amato,  ma piuttosto per amore dell’atman. Né è per amore di una moglie che una moglie è amata, ma piuttosto per amore dell’atman. Né è per amore dei figli che i figli sono amati, ma piuttosto per amore dell’atman....
Un impegno che non si perde

Un impegno che non si perde

“Su questa via non c’è sforzo che vada perduto, non c’è intoppo alcuno, anche solo una piccola osservanza di questa norma salva dalla grande paura.” [Bhagavadgītā II,40] Quando qualcuno mi chiede che tipo di yoga pratico e insegno si trova di...